Costruzioni in terra cruda – FAQ

Benché questo sito non abbia lo scopo di entrare nel dettaglio delle tecniche di costruzione in terra cruda, credo sia utile rispondere qui alle domande più comuni che mi vengono fatte.

Vorrei costruirmi una casetta in cob. Mi serve un permesso di costruire?

Sì. La legge urbanistica non fa distinzioni tra tipologie costruttive: che la casa sia in cob, in paglia, in legno o in cemento non fa alcuna differenza.

Ho un permesso di costruire: posso usare la terra cruda come materiale da costruzione?

Dipende. Le norme tecniche per le costruzioni stabiliscono come e con quali materiali si debbano costruire le strutture portanti. Potete costruire la struttura portante solo con un materiale ammesso dalle norme (acciaio, calcestruzzo, legno, muratura) oppure chiedere un’autorizzazione al Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici (tanto per capirci, sarebbe più facile costruire la casa da soli, su di un piede solo e con gli occhi bendati). Nessuna norma impedisce di usare la terra cruda per intonaci, pavimenti o elementi non strutturali. Volendo si possono costruire tutte le murature (non portanti) in terra cruda ma va ricordato che un muro in terra cruda è molto pesante, e questo significa che in caso di sisma si svilupperanno delle forze notevoli che dovranno essere assorbite dalla struttura portante.

E per quanto riguarda la legge sull’efficienza energetica?

In questo caso il legislatore (bontà sua) ha adottato un approccio di tipo prestazionale: l’involucro esterno dell’edificio deve avere un determinato valore di isolamento. Massima libertà di scelta dei materiali, anche se molti professionisti obiettano che risulta difficile stabilire il valore di resistenza termica di un muro in terra e quindi garantire che soddisfi i requisiti imposti dalle norme.

La terra cruda è un buon materiale isolante? E’ adatto sia a climi caldi che a climi freddi?

E’ un materiale molto adatto per i climi caldi, in quanto un muro in terra cruda è capace di accumulare molto calore e di rilasciarlo lentamente nel tempo, grazie alla massa e alle caratteristiche intrinseche dell’argilla (ha cioè una grande inerzia termica). Questo può essere utile anche nei climi freddi se la terra è esposta al calore del sole, o di una stufa, ma non è un buon materiale isolante.

Abito in un clima molto piovoso: la terra cruda va bene lo stesso?

La terra cruda ha un solo –mortale- nemico: l’acqua. Finché il vostro muro sta asciutto non avrete problemi. Questo non significa che non possa essere usato in climi piovosi, dovete solo fare attenzione che sia protetto dalla pioggia e dall’umidità di risalita (un buon cappello e dei buoni stivali, così come per le costruzioni in paglia).

Ma quanto mi costa?

Dipende. Prima di tutto una precisazione sul concetto di costo: stiamo parlando del costo economico, cioè della quantità di denaro necessaria, oppure vogliamo dare a questo concetto un respiro più ampio ed includere i costi ambientali e sociali occulti?

Qual è il costo di un cementificio che brucia ogni giorno tonnellate di combustibile fossile per cuocere il cemento, il costo di un traffico continuo di automezzi pesanti dall’impianto di produzione al cantiere? Quanto costa essere costretti a respirare l’aria inquinata, sopportare il rumore, vedere le montagne devastate dalle cave? Quanto costerà ai nostri figli, quando dovranno ristrutturare la nostra casa, smaltire un materiale non riciclabile e non riutilizzabile (e probabilmente anche tossico)? Quanto costa invadere un paese del Medio Oriente per garantirsi il controllo delle fonti energetiche, includendo le migliaia di morti che ne conseguono e la martellante propaganda che serve a spiegare ai cittadini che in realtà lo facciamo per il loro bene?

O pensate che tutti questi costi siano rispecchiati dal costo economico del cemento che comprate al magazzino edile?

Rimaniamo al costo economico…ho pochi soldi!

Volete farvi costruire una casa in cob da un’impresa edile nel totale rispetto di ogni legge? In tal caso spenderete almeno quanto una costruzione convenzionale (ammesso e non concesso di trovare un’impresa disposta a farlo).

Se invece stavate pensando ad un costruzione più rustica, siete disposti ad adattare le vostre esigenze al materiale che avete a disposizione e vi siete immaginati mentre impastavate argilla con un gruppo di vostri amici al ritmo di musica.. beh allora potreste anche riuscire a costruire un piccolo cottage con pochi soldi. Vi costerà fatica, ma anche divertimento e una gran soddisfazione!

Una soluzione intermedia, e molto diffusa per esempio nell’ambito delle case in paglia,è quella di far costruire fondazioni, strutture portanti e impianti da un’impresa, e di autocostruirsi murature, intonaci e pavimenti in terra cruda. In questo caso potrete risparmiare qualcosa, ma tenete conto che l’incidenza di murature, intonaci e pavimenti non supera il 10-20% del costo totale.

Quanto durano? E di quanta manutenzione necessitano?

Una casa in terra cruda ben costruita e che rimanga asciutta può durare secoli se non millenni. La terra è un materiale minerale, e non è soggetta a degrado biologico. Ovviamente vento, acqua, gelo e sole hanno un’azione erosiva e ogni materiale ne subisce le conseguenze: la terra cruda è un materiale più morbido rispetto al laterizio o al cemento perciò il degrado sarà un po’ più rapido. Potremmo dire che richiede meno manutenzione del legno ma più di un uro di mattoni cotti. Ricordiamoci però che le riparazioni di un muro in terra cruda sono eccezionalmente semplici da fare!

 

Giorgio

[perma] Co(o)ltore

Annunci

Un commento su “Costruzioni in terra cruda – FAQ

  1. Davide ha detto:

    Personalmente credo la terra cruda abbia buone qualitá ma se i nostri antenati,anche in tempi di assoluta povertá,hanno fatto enormi sacrifici per acquistare mattoni cotti per realizzare le case ma anche forni e stufe un perché credo ci sia.
    Io ho costruito delle stufe in terra cruda e sono ottime ma credo che i nostri antenati abbiano optato per i mattoni perché più duraturi più sicuri Quindi va bene l’ecologia e la natura ma chiediamoci il perché di certe scelte fatte anche in tempi in cui sarebbe stato molto meglio prendere la terra e farsi la stufa di terra anziché fare sacrifici enormi per farla di mattoni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...